BACOMANIA: PER NON PERDERE IL FILO.

59928892_1923221201115993_608481945403260928_n

La gelsibachicoltura , oltre a far parte del territorio lariano, continua a risvegliare memorie familiari e nuovi entusiasmi. Infatti, é stato presentato ieri 8 maggio al Museo della Seta di Como il progetto “#bacomania”, in occasione del mese della bachicoltura.

“La bacomania è esplosa in città nel 2018 – spiega Francesca Paini, presidente della cooperativa sociale Tikvà- quando al Museo della Seta sono stati allevati alcune migliaia di bachi e poi è stata dedicata al tema un’intera sala con un’installazione multimediale che ha attirato e divertito moltissimi visitatori, turisti e comaschi”. E aggiunge: “Con il nostro mese di eventi cerchiamo di capire, anche con il censimento di tutti i gelsi lariani con la georeferenziazione, se la gelsibachicoltura ha una sostenibilità come fattore di promozione soprattutto a sostegno di economie fragili come imprese agricole e cooperative di inserimento lavorativo dei disabili».

Il progetto, uno dei tanti con cui Como si candida a diventare Città Creativa Unesco per la seta, coinvolge il mondo della scuola e ha come partner e sponsor una lunga serie di enti, associazioni, sindacati, esercizi commerciali e ristoranti coinvolti in vari modi. Tra questi, il Museo della Seta e la Fondazione Volta.


Per maggiori informazioni, segui il progetto su Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...