CANTIERE DEL BACO 2018

Come creare un baco italiano a partire da un incrocio tra bachi da seta cinesi e giapponesi? Questa sarebbe la sfida dell’allevamento di quest’anno al Cantiere del Baco di Belluno che si svolge quest’estate sul territorio di Sedico (BL), in frazione Pasa, di fronte al gelseto di 2100 piante messe a dimora nel mese di ottobre 2014.

IMG-20180607-WA0006

Il baco da seta (Bombyx mori) è un insetto olometabolo, appartenente all’ordine dei Lepidotteri, che non esiste allo stato selvatico e perciò dipende totalmente dall’uomo per la propria alimentazione, riproduzione e conservazione. In nessun caso, quindi, l’allevamento del baco da seta può dare luogo a diffusione ed infestazione in natura.

Il baco da seta possiede alcune razze o varietà, che si differenziano a seconda dell’origine geografica e per le caratteristiche fenotipiche di larva e bozzolo (colore, forma, numero di mute durante il ciclo, numero di generazioni per anno).

bachi1

Il baco da seta che viene allevato per l’utilizzo commerciale è un ibrido, formato da un incrocio a 4 vie (due linee parentali giapponesi vengono incrociate e danno origine ad un ibrido semplice P1J, due linee parentali cinesi vengono incrociate e danno origine ad un altro ibrido semplice P1C, successivamente i due ibridi semplici vengono nuovamente incrociati fra loro e danno origine al poliibrido => F1). L’ibrido è più robusto, più produttivo e più semplice da allevare rispetto alle razze pure; fila un bozzolo bianco del peso compreso tra 1,8 e 2,5 grammi, con una lunghezza della bava serica che va dai 1.500 ai 2.500 m e una ricchezza in seta (percentuale del peso della corteccia a fresco sul peso totale del bozzolo fresco) che varia tra il 18 e il 25%.

bachi2

All’opera sono due giovani biologhe che hanno seguito un corso di formazione a Padova presso il CREA-API  – Unità di ricerca in apicoltura e bachicoltura. La sperimentazione s’inserisce in ambito del progetto SERINNOVATION, iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020.


Gruppo Operativo PEI-AGRI SERINNOVATION
Informazioni tecnico-scientifiche: Tel. 049 620205
Ufficio Stampa: Tel. 0424 525856 – 349 0721920
E-mail: info@serinnovation.it

banner_beneficiari_scritta_grande

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...