BUONE FESTE

buone-feste5-669x420

Annunci

BACHICOLTURA SETICA: UN GIOCO DI SQUADRA TRA ALLEVATORI DI BACHI DA SETA


P2017_Vallero-Reato-3Cresce sempre di più in Italia l’interesse per la rinascita della Via della Seta.  Tra i vari attori di questa rinascita troviamo Seta Etica che, attraverso scelte specifiche e anche coraggiose, punta sull’innovazione di processo e di prodotto e su nuovi modelli di organizzazione e cooperazione per farsi che si produca, in particolare in Veneto ma non solo, una materia prima di alta qualità da destinare ai più svariati settori.

Il ritorno alla gelsibachicoltura necessita infatti di costante ricerca scientifica, di metodologie innovative e rispettose dell’ambiente, di disciplinari di produzione concordati e testati con i maggiori esperti del settore, di un dialogo aperto e costruttivo tra tutti gli attori della filiera, di investimenti, di lungimiranza, di pazienza e di voglia di mettersi in gioco.

Già da tempo, in cordata con altri partner, un ristretto gruppo di gelsibachicoltori veneti sta investendo tempo e risorse per affinare le tecniche di allevamento nel rispetto di un disciplinare etico  (che diventerà anche biologico), per garantire a questa seta un valore aggiunto riconosciuto a livello internazionale, tale da essere destinata a nicchie di mercato che ricercano l’esclusività e richiedono la massima tracciabilità.

A questo scopo alcune di queste aziende hanno costituito nella primavera del 2017 Bachicoltura Setica”, la prima rete d’imprese agricole italiane impegnate nell’attività di gelsibachicoltura, che con grande dedizione sta provando a creare un modello di filiera locale integrata partendo dalla coltivazione dei gelsi per arrivare alla produzione di bozzoli freschi di alta qualità.

Entro poche settimane si partirà con un vero e proprio progetto di cooperazione (Misura 16.2 del PSR) che parte dalla necessità di ammodernare e razionalizzare la produzione di bozzolo del baco da seta per reintrodurla nella pratica agricola del nostro territorio. Sarà un progetto dimostrativo di alcune tecnologie innovative studiate dal CREA (*) e che interessano la filiera gelsibachicola nel suo complesso, dalla meccanizzazione di alcune fasi della produzione primaria alla validazione di processi di tracciabilità, sostenibilità sociale e ambientale.

Informazioni sullo sviluppo del progetto saranno pubblicate su questo blog a partire della primavera 2018.


(*) Il CREA-AA Agricoltura e Ambiente, laboratorio di Padova, ex CREA-API Unità di Ricerca per l’Apicoltura e la Bachicoltura, è il punto di riferimento in Italia per la ricerca in gelsicoltura e bachicoltura.