LA VIA ETICA DELLA SETA A LINEA VERDE ESTATE

P_20170609_133321_eAngelo Paganin del Cantiere della Provvidenza-SPA, Federica de Denaro conduttrice di Line Verde Estate, Silvia Cappellozza, direttrice dell’ Unità di bachicoltura di CREA-AA di Padova

Il territorio bellunese, le sue bellezze, le sue eccellenze e tradizioni entreranno per una seconda volta nella casa degli italiani questa primavera. Dopo la puntata dedicata a Belluno del sabato 25 marzo, i conduttori del programma Linea Verde Estate ritornano in provincia per nuove riprese. Viaggiando lungo il Piave tra sapori antichi e progetti innovativi hanno deciso di parlare, tra vari argomenti, della Rinascita della Via della Seta – che passa anche per Belluno.

Il programma, che da anni racconta l’Italia attraverso l’agricoltura e le nostre produzioni agro-alimentari, è arrivato a Sedico grazie a un progetto promosso da Lattebusche,  Consorzio Bim Piave e Longarone Fiere.

La tappa del 9 giugno ha riguardato il gelseto sperimentale dell’Azienda pilota e dimostrativa  VilliagoVilla Zuppani dove è stato illustrato l’impegno del Cantiere della Provvidenza-SPA per il rilancio della filiera della seta , etica e 100% italiana, attraverso le attività del Cantiere del Baco e dei suoi partner (CREA-AA di Padova, Veneto Agricoltura, Consorzio BIM Piave, la piattaforma innovativa Seta Etica, e la rete d’impresa agricola Setica che raggruppa 8 allevatori veneti di bachi da seta)

In primo piano, dunque, la gelsibachicoltura e i prodotti tradizionali e innovativi della filiera della seta.

State pronti! La puntata, che riguarda più in generale il Piave, ponte naturale, storico, culturale ed economico tra i Dolomiti e il mare adriatico, andrà in onda domenica 25 giugno alle 12.20 su Rai Uno

lineaverdelogo


Alcune foto della tapa del 9 giugno (a cura di Seta Etica)

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci