COME FUNZIONA LA FILIERA DELLA SETA ETICA

logo_Setaetica

Da qualche giorno è iniziata in Italia la prima campagna bacologica secondo i principi e criteri stabiliti dalla rete Seta Etica. Anche nel Bellunese partirà dal 15 giugno il Cantiere del Baco 2016, che si svolgerà a Castiòn (Comune di Belluno) presso la biofattoria sociale Badilet , una nuova iniziativa del Cantiere della Provvidenza-SPA.

La filiera della seta etica italiana è la prosecuzione di un progetto che ha visto nell’ottobre 2014 una rete d’imprese venete, tra cui il Cantiere della Provvidenza-SPA di Belluno, impegnarsi nella rinascita della via della seta in Veneto attraverso un lavoro di intensa e proficua collaborazione con il CREA-API di Padova –  Centro d’eccellenza mondiale a sostegno della gelsibachicoltura.

La sapienza del passato, la passione del presente, l’innovazione del futuro sono le linee guida di questa filiera, composta da tanti “attori” che lavorano condividendo esperienze, competenze e valori.  Un network di imprese, professionisti ed esperti del settore che ha un ambizioso obiettivo: la ripresa di una produzione serica italiana di altissima qualità, dal baco da seta al filato, per dare al mondo una seta d’eccellenza 100% made in Italy.

Perché si parla di seta ‘etica’?

La seta ottenuta dalla filiera di produzione riattivata da questa rete di imprese viene definita ‘etica’ perché:

  • è una conseguenza della riqualificazione ambientale del territorio;
  • rispetta e valorizza il lavoro artigianale;
  • a tutti i partner della filiera viene riconosciuto il giusto compenso, a fronte di alti standard qualitativi di produzione;
  • deriva da una filiera controllata e certificata 100% Made in Italy;
  • i prodotti di scarto della filiera sono recuperabili e riutilizzabili per altre lavorazioni o sottoprodotti.

Come funziona la filiera?

Per poter garantire la qualità della produzione proveniente dalla filiera “Seta Etica”, è indispensabile controllare tutti gli step operativi che la compongono, dal baco al filato. E’ per questo che questa filiera pone le sue basi sull’interazione e la collaborazione fra le realtà che la compongono, ognuna con le proprie specifiche competenze:

1) Centro di Ricerca CREA-API – Unità di Apicoltura e Bachicoltura, sede di Padova
Il CREA-API di Padova è un Centro d’eccellenza mondiale a sostegno della gelsibachicoltura, che conserva la banca genetica di circa 200 specie di baco da seta ed oltre 60 varietà di gelso. Il suo personale, altamente specializzato, eroga la formazione necessaria per una gestione corretta ed ottimizzata degli allevamenti e dei gelseti, per cui fornisce assistenza e supporto tecnico.  Il CREA-API inoltre monitora costantemente la situazione ambientale che consente l’allevamento del baco da seta e collabora con importanti Centri di Ricerca mondiali. Stipula inoltre convenzioni e partenariati con Enti ed Imprese private per progetti di sviluppo a livello nazionale e internazionale, assumendo così un ruolo chiave nel sostegno alle imprese e start-up in ambito serico.

2) Rete di IMPRESE AGRICOLE “Seta Etica”
E’ costituita da un insieme di aziende che, dopo aver adeguatamente formato il proprio personale esclusivamente con i tecnici accreditati del CREA-API di Padova, aderiscono ad un disciplinare di produzione e sono soggette ad un controllo costante sulla tracciabilità del prodotto (affidato ad un Ente terzo), a garanzia di una filiera 100% italiana.

Le aziende aderenti alla rete di Imprese Agricole “Seta Etica” hanno l’opportunità di usufruire di speciali convenzioni per l’assistenza ed il supporto tecnico forniti dal CREA-API di Padova, che segue costantemente le aziende in ottica di miglioramento e ottimizzazione dei processi interni, con l’obiettivo di garantire una produzione di altissima qualità che permetta di essere competitivi nei mercati internazionali.

3) Rete di IMPRESE INDUSTRIALI “Seta Etica”
E’ costituita da aziende in linea con i criteri ‘etici’ del progetto, di varie tipologie e appartenenti a diversi settori: orafo, biomedico, agricolo, sociale, tessile e moda, alimentare, ecc. Al suo interno sono presenti varie competenze:

– SCIENTIFICHE, TECNICHE e SPECIALISTICHE
– COMMERCIALI
– MARKETING & COMUNICAZIONE


Rai2next

Presentazione della filiera su RAI2Next (puntata del 18 maggio 2016)


Sono queste competenze che permettono il controllo di tutti i processi di lavorazione e la valorizzazione della filiera, assicurando:

  • garanzia sulla materia prima (parte agricola)
  • garanzia sulla produzione (parte industriale)
  • commercializzazione di prodotti ad alto valore aggiunto
  • corretta informazione e continuo aggiornamento con i media
  • posizionamento brand e certificazione filiera 100& Made in Italy

In sintesi, il rispetto del DISCIPLINARE di produzione, la TRACCIABILITÀ 100% italiana, il CONTROLLO PRODUTTIVO della filiera e una RICONOSCIBILITÀ a livello internazionale sono le caratteristiche indispensabili per la TUTELA delle Imprese appartenenti alla filiera serica 100% italiana e per lo SVILUPPO ECONOMICO di tutti gli ”attori” coinvolti.


Per ulteriori informazioni: info@setaetica.it

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...